Identificare comportamenti sospetti

E’ sicuramente meglio evitare un attacco che trovarsi a combattere. Inoltre, è molto meglio essere preparati per un attacco, e, se necessario, avere la capacità di attaccare per primi quando non ci sono altre opzioni.
Per questo motivo, la consapevolezza della situazione nel vostro allenamento deve essere un must. E’ anche necessario sapere che cosa cercare.
Molte persone sostengono di essere capaci nell’ osservare una situazione sospetta, ma sinceramente non hanno idea di cosa cercare.
Ci sono modelli di comportamento specifici che possono essere visti nelle persone che sono in procinto di compiere atti violenti. Naturalmente, non in tutti i casi si possono vedere questi modelli, ma sono veri nella maggior parte dei casi. Saper realmente cosa cercare potrebbe salvare delle vite umane.
Ecco alcuni esempi di modelli di comportamento sospetto.
Naturalmente, identificando uno di questi segni in qualcuno NON SEMPRE significa che stia per effettuare un attacco violento, ma sicuramente merita una seconda occhiata.
Nella maggior parte dei casi, almeno uno, se non di più di questi comportamenti possono essere individuati in persone che hanno, o sono in procinto di effettuato azioni violente.
– Abiti sospetti: una persona che indossa qualsiasi articolo di abbigliamento che sembra possa contenere un oggetto nascosto. Una persona che indossa un abbigliamento che non centra col luogo e le persone intorno a lui. Una persona vestita con un uniforme (polizia o altro), ma ha qualcosa che non va con il corretto portamento di essa.
– Nervosismo: una persona che è troppo attenta al suo ambiente, molto sudata, che cammina avanti e indietro come un animale in gabbia.
– Stranezze: Una persona che è l’esatto opposto dal nervosismo appena citato, che non si rende conto delle persone intorno a lui come se avesse la visione a tunnel.
Proprio come i combattenti sul ring prima di un incontro, anche le persone che sono in procinto di effettuare un’ “qualcosa” hanno due modelli principali di comportamento; o sono molto stimolati dall’ambiente circostante, o si isolano e focalizzano solo il loro obiettivo con la visione a tunnel.
– Collegamento segreto: Due persone che sono insieme, ma stanno cercando di nascondere la loro connessione alle persone intorno a loro. Per esempio; due persone che prendono lo stesso autobus e comunicano tra loro al telefono, o due persone che sono in contatto con lo sguardo e si capiscono con qualche gesto della mano.
Questi sono alcuni dei segnali sospetti sia nel comportamento sia nell’abbigliamento di alcune persone che potrebbero essere in procinto di effettuare un’azione violenta.
I modelli di nervosismo e altre stranezze di solito vengono fuori insieme ad altri segni;
per esempio una persona con la visione a tunnel che ha anche una mano nella giacca.
Ancora una volta, questi modelli NON sono una cosa certa, sicura e nella maggior parte delle situazioni non sono nulla di pericoloso, ma dobbiamo notarli e dargli la giusta importanza.
Si potrebbero salvare delle vite umane.

Stai attento,

Sharir R,
Capo istruttore ICCS.