Prepararsi ad una battaglia

La prima cosa da fare per prepararsi ad una battaglia è raccogliere informazioni. Sapere quante più cose possibili sul nostro nemico. Le sue capacità, i suoi punti deboli e, soprattutto i suoi punti di forza. La stessa regola dovrebbe essere applicata quando si costruiscono tecniche di combattimento create a scopo di “difesa personale “. Troppe volte le persone si allenano in tecniche teoretiche per far fronte a svariati scenari e possibilità, ma hanno davvero poca conoscenza di quello che un aggressore sia realmente in grado di fare in quegli scenari nella realtà. Per esempio, molte persone si allenano nei disarmi da pistola, ma non hanno la minima idea di come funziona una pistola. O si allenano a far fronte ad attacchi di coltello, senza prestare nessuna attenzione allo stato mentale di un aggressore impazzito nella realtà. E la lista continua. Costruire una tecnica senza avere nessuna informazione riguardo alle capacità dell’aggressore è come provare a creare una medicina per una malattia mortale senza saper nulla su nessun dei suoi sintomi. Per far fronte ad una minaccia da pistola occorre conoscere la pistola, per contrastare un lottatore (wrestler) occorre studiare cosa una proiezione (takedown) o un tackle possano realmente fare. Abituatevi a conoscere il vostro nemico. Quindi allenatevi sotto sttess. Se non lo fate, allora come farete mai a sapere se la vostra tecnica funziona?

Allenatevi con intelligenza.
State attenti,
Sharir Richman
Istruttore capo ICCS